La possibilità di utilizzare i programmi della suite, secondo quanto riportato da recenti novità, è correlata alla sottoscrizione di un abbonamento a Office 365, con la possibilità di salvare il frutto del proprio lavoro sul device tramite OneDrive.

Possiamo constatare, in conclusione, un deciso (e decisivo) cambiamento di opinioni da parte del nuovo CEO Microsoft Satya Nadella, che a differenza dell’amministratore delegato Steve Ballmer ha optato per un serio cambio direzionale, puntando al massimo sul settore mobile, finora abbastanza trascurato dalla casa di Redmond.

Una scelta che con ogni probabilità varrà al gruppo un successo decisivo e che permetterà di cogliere i frutti a lungo termine, come sta accadendo per diverse aziende che si sono buttate nel mondo mobile.