Sei qui: Home » iPad » iPad fa centro. E spunta il primo Jailbreak

iPad fa centro. E spunta il primo Jailbreak

ipad_schermataIl debutto della “tavoletta magica e rivoluzionaria” (sic) della Mela Morsicata sembra aver fatto centro. Anche se i dati ufficiali diffusi da Apple sono inferiori ad alcune stime, forse eccessivamente entusiastiche, che rimbalzano sui blog d’Oltreaceano. Cupertino ha comunicato di aver venduto oltre 300.000 iPad durante il primo giorno di vendita, ovvero sabato scorso. Sempre nel primo giorno gli utilizzatori di iPad hanno scaricato 1 milione di applicazioni e 250.000 ebook. Numeri comunque più che buoni considerando che l’iPhone 2G si fermò a


270 mila pezzi.

Nei numeri diffusi da Gene Munster, analista di Piper Jaffray si parlava invece di 6-700 mila unità vendute nel primo giorno. Munster aveva rivisto i suoi dati al rialzo (inizialmente aveva stimato 2-300 mila pezzi al debutto, cifra col senno di poi più azzeccata) anche contando la folla in coda sabato mattina per entrare all’Apple Store sulla 5Th Avenue di New York: c’erano 730 persone, contro le 530 dell’iPhone 3G e le 350 del 3GS. Sull’esaurimento delle scorte nei negozi le indagini di Munster danno dati in chiaroscuro: alle 19.30 di sabato, 19 dei 20 Apple Store consultati dall’analista avevano ancora scorte. Ma su Twitter, c’erano diverse segnalazioni di iPad esauriti in negozi della catena Best Buy, e in punti vendita Apple in vari punti degli Stati Uniti. La capacità di Apple di star dietro agli ordini sembra essere uno dei punti critici che per ora non ha consentito l’annuncio di una data certa di uscita in Europa (e in Italia), oltre ai probabili negoziati in corso con gli operatori per offrire abbonamenti dati sulle reti 3G (essenziale da noi per l’uso in moblità).
Insomma, molti si chiedono ancora “a che cosa serve questo iPad?”, ma intanto se lo comprano lo stesso.

Nel frattempo, c’è chi lavora alacremente per “aprire” la chiusissima lavagnetta Apple. Il jailbreak (pratica diffusa tra gli smanettoni su iPhone, ma che – ricordiamo – non è approvata da Apple e invalida la garanzia del prodotto) sembra dietro l’angolo. Un noto “jailbreaker” di iPhone, conosciuto col nickname di MuscleNerd, è riuscito in poche ore a ottenere i privilegi di amministratore su iPad, cosa che prelude alla possibilità di installare sulla macchina Apple quel che più gli aggrada e non solo quel che è consentito da Cupertino. Qua sotto il video postato su YouTube da MuscleNerd:

Fonte: www.malditech.corriere.it


Lascia un commento

Devi essere loggato in per scrivere un commento.

Powered by Artematika - sitiweb

 

© IPAD ellari - notizie, app e curiosità iPad

Scroll to top